digitaltusk.it

Arriva Libra, la moneta virtuale di Facebook

Si chiama Libra, e rappresenta l’ultimo progetto, già in fase di definizione, del colosso americano del social network.
Come di consueto è Zuckerberg a fornire le prime informazioni. La nuova iniziativa di Facebook parrebbe talmente definita che vedrà la luce nel 2020.

Libra, Facebook

Libra Facebook

Logo di Libra | Fonte: Facebook

Moneta virtuale, criptovaluta, insita nel social network per eccellenza, Libra diventerà a tutti gli effetti soldo sonante. Infatti non solo permetterà

acquisti e investimenti, ma tramite messenger, gli utenti potranno scambiarsi denaro. Un bel plus-valore se consideriamo le cattive acque in cui naviga da un po’ di tempo Facebook. Da tempo il social network si trova in uno stato di allarme, con una crescita ormai in battuta d’arresto. Il 2018 ha rappresentato un punto davvero negativo. Tra scandali, inchieste e dubbia moralità, Zuckerberg ha trovato non poche difficoltà quotidiane, con un calo del titolo in borsa del 40%.

Vale la pena quindi restare sul social network? Investire sui contenuti e la gestione della propria pagina aziendale è buon investimento?
Affrontiamo meglio l’argomento. Continua a leggere!

contenuti digitaltusk.it video marketing fotografia web design servizi web grafica contatti

Ciononostante, il presidente e amministratore delegato di Facebook Inc. non sembra intenzionato a lasciare che tutto questo intacchi i suoi piani. Il 2018 ha rappresentato sicuramente un’annata infelice per FB, ma anche una sorta di rinascita. Zuckerberg è tornato all’attacco, promettendo e mantenendo molte novità annunciate finora. Siamo quindi propensi a credere nel progetto Libra, anche se rimangono in sospeso molte domande.

Calibra Libra Facebook

Logo Calibra e Partner | Fonte: Facebook

Dal progetto Libra nasce Calibra: una sussidiaria che sarà in grado di aprire e gestire portafogli digitali collegabili con Messenger e Whatsapp. Una nuova rivoluzione per un sistema fiscale globale gestito dai soliti preistorici dinosauri della Privacy, che nel tentativo di tutelare gli utenti, faticano a comprendere quanti bastoni tra le ruote mettono alle attività imprenditoriali digitali e non. Zuckerberg è quindi pronto a dare ancora battaglia al governo degli Stati Uniti? Si, e anche a quello europeo, che si è già detto preoccupato. Ma questa volta al fianco di Zuckerberg pare ci ciano altre imponenti realtà finanziarie e multinazionali. Infatti pare che Facebook si stia circondando di Partner quali Visa, Mastercard, Paypal e Vodafone.

Inoltre Libra sarà la diretta concorrente di Bitcoin e del dollaro. Infatti la cripto di Facebook si poggerà sulle monete tradizionali, come l’Euro, soggetto a meno sbalzi di valore. Viene da pensare che il progetto di criptovaluta facebookiana sia il preludio ad una nuova era Facebook.

Di seguito la pubblicità di Libra Association: e poi non diteci che il video marketing non è fondamentale, oggi più che mai! :)