WordPress come strumento di business? Davvero??

Siamo ormai lontani dal lontano 2003, quando nasceva la piattaforma per blogging più famosa al mondo. L’evoluzione di WordPress ha portato questo CMS (Content Management System) ad essere uno dei gestionali web più amato e utilizzato al mondo. Tuttavia, lavorando assiduamente in questo settore, mi rendo conto che ci sia ancora tanto scetticismo. Inoltre, e aggiungo giustamente, chi ha il suo business, non si interessa assolutamente di strumenti di marketing e comunicazione: a ognuno il suo.

Per questo motivo, quando mi capita di parlare con un nuovo cliente, e la conversazione si sposta sul discorso web, il nome WordPress salta sempre fuori, in un modo o nell’altro. C’è chi cade dal pero, chi lo ha già sentito nominare, e la fatidica domanda: WordPress come strumento di business? Continua a leggere, ti dirò i motivi per cui WordPress è lo strumento adatto al tuo business.te

Vorresti subito un preventivo gratuito senza impegno? Scrivici e raccontaci le tue necessità!

 

Ho deciso di darti un’infarinatura generale, in modo che tu possa avere un quadro più chiaro di come WordPress sia uno strumento sicuro e affidabile! Cominciamo:

WordPress come strumento di business perché…

Amato da Google

Google ama WordPress, è un dato di fatto, ma perché? Nato per il blogging puro, WordPress si è evoluto per gestire siti web, e interi e-commerce, ma resta comunque nella sua indole l’attenzione per l’indicizzazione. La sua natura html gli permette di avere sempre un linguaggio coerente, pulito, che piace a Google, e altri motori di ricerca. Approfondisci.

Sicurezza prima di tutto

WordPress è un CMS, ovvero un sistema di gestione dei contenuti. Come tutti i siti, anche quelli in WordPress possono essere messi sotto attacco. Quindi vuol dire che WordPress non è sicuro? La risposta corretta è: WordPress è sicuro, se viene gestito nel migliore dei modi, da chi è in grado di farlo. Gestire un sito web non significa spostare un po’ di testo, e mettere una foto in copertina. WordPress come strumento di business significa gestire l’immagine e le funzionalità di cui un’azienda ha bisogno, per essere rappresentata, e vendere online.

Per evitare di subire attacchi, e soprattutto per evitare che vadano a buon fine, è necessario saper gestire bene svariati aspetti, dalle tabelle dei database, agli accessi malevoli, sapere bene quali plug-ins (che aggiungono funzioni ai siti in WordPress) installare, e mantenere sempre tutta la piattaforma aggiornata. Approfondisco l’argomento in questo articolo.

Vorresti sapere quanto ti costerebbe un piano di gestione e manutenzione annuale, per il tuo sito web in WordPress? Abbiamo due piani standard, ma ti consigliamo di scriverci e raccontarci le tue necessità, così sapremo consigliarti una soluzione ottimale per te!

A proposito di spostare testo e aggiungere foto…

SEO? Lascia perdere i siti fai da te

Ti sarai sicuramente imbattuto in siti fai da te. Ti hanno promesso che con pochissime centinaia di euro, o un abbonamento, potrai farti un sito web professionale. Queste piattaforme usano un sistema drag & drop intuitivo, sicuramente di facile accesso per chiunque non sia pratico di codice. Beh, sappi che Google, e gli altri motori di ricerca, non amano queste soluzioni. Il codice non è mai pulito, e salvo poter agire sul copy, alcuni aspetti di codice saranno sempre surclassati dal CMS WordPress.

Tieni conto che Google ha reso noto che più di 200 fattori influenzano la SERP (Search Engine Research Page)… capirai da solo l’importanza di non trascurare certi aspetti, per poter poi, una volta finito il tuo sito web, lavorare attraverso il digital marketing, per trasformare il tuo sito in WordPress in un vero strumento di Business.

Economico?

Uno dei punti di forza di WordPress, è che siamo in grado si sviluppare siti web con funzioni piuttosto complesse, rimanendo in un regime economico piuttosto contenuto, se messo in relazione con uno sviluppo totalmente in codice. Il sistema di gestione dei contenuti ci facilità nella realizzazione di strutture complesse, come alcuni sistemi di vendita, e di gestione delle vendite online, per la creazione di e-commerce e fornitura di servizi digitali (come streaming, e download di prodotti digitali). Dai un occhio al nostro caso studio!

Cosa vuol dire economico? Significa che possiamo risparmiare tempo nella realizzazione di alcune funzioni, perché già previste dal CMS, o da alcuni semplici Plug-ins (meglio non esagerare mai e utilizzare solo Plug-ins da autori quotati), mentre possiamo concentrarci sugli aspetti più complessi del tuo sito web. Insomma, il motivo per cui puoi tranquillamente pensare al tuo sito web in WordPress come strumento di business riguarda tanto anche questo aspetto. Con un investimento contenuto, il tuo sito in WordPress potrà essere sfruttato per un digital marketing efficace e ottimizzato, aiutandoti così a sviluppare il tuo business.

Quindi quanto costa un sito in WordPress? Per saperlo scrivici nel form qui sotto, così potremo prepararti un preventivo gratuito e senza impegno!

Restiamo in contatto

Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno

Questo modulo di contatto è disattivato perché l’utente ha rifiutato di accettare il servizio Google reCaptcha, necessario per convalidare i messaggi inviati dal modulo.